lunedì 6 agosto 2007


Oggi voglio parlare di una nuova forma di intrattenimento on line, o meglio di una forma che io ho scoperto da relativamente poco e che ha conquistato in breve la mia attenzione.
si tratta dei browser game, come potete vedere dai vari link che ci sono al lato della pagina.
intanto di che si tratta?sono videogiochi giocabili via internet tramite un qualsiasi brower e per browser si intende il gestore delle nostre navigazioni in rete che sia Mozilla o explorer. si gioca sconnettendosi al sito del gioco, senza scaricare di solito nulla e gratuitamente. spesso la grafica è scarna o inesistente e si risolvono per lo più in giochi gestionali, che da gestire sia un personaggio, un castello o un territorio. si interagisce in maniera più o meno diretta con gli altri giocatori anche se di solito è una interazione a due, visto come commercio \ scontro \ guerra \ lotta e quanto altro comprenda l'ambientazione del gioco.
per quanto riguarda può essere la più disparata, ci sono giochi di ambientazione fantasy, fantascientifica, horrorifica, sportiva o realistica.
io stessa ho personaggi che militano in varie ambientazioni, sono un cavaliere votato al bene ed alla difesa dei deboli in Battleknight gioco di ambientazione fantasy in cui la gestione del personaggio permette di scegliere se farlo evolvere come buono o cattivo a seconda del tipo di missioni e di cavalieri si attacchino. si gestisce la crescita del cavaliere aumentandone le caratteristiche e l'armamentario, e lo si fa allenare con avventure da 10 o multipli di 10 minuti che gli permettono di trovare oro, ed in rari, ultimamente rarissimi, casi delle gemme che permettono azioni speciali.
dello stesso tenore è knightfight con stessa ambientazione e gestione più o meno simile anche se qui le dinamiche di ricerca e di lavoro sono più movimentate e permettono una scelta migliore. in questo di gioco il mio cavaliere si mantiene ancora a metà tra luci ed ombre per il momento poi si vedrà.
per quanto riguarda l'horror ci sono bitefight e monstergame in cui si può decidere di impersonare o un vampiro o un licantropo e in queste vesti portare avanti la eterna lotta tra le due stirpi notturne.
vittima generica è l'umano che porta sangue e denaro alle casse del personaggio, ed a volte anche punti esperienza. per il resto la gestione è molto simile ai primi due con aumenti di statistiche di abilità e di armamentario il tutto a seconda delle possibilità monetarie del personaggio.
passando a tutt'altro wrestling game è una ambientazione sportiva nel mondo del wrestling. qui la gestione è al quanto più complicata ed interessante. si devono gestire le entrance che sono la presentazione dello sportivo quando si fa avanti verso il ring e se non sono abbastanza alte non portano soldi per la vendita di merchandising, ci sono le mosse da allenare e devono essere abbastanza potenti ed in numero adatto da essere equilibrate, ci sono le caratteristiche che vanno aumentate spendendo soldi che si fanno negli incontri di roster, cioè quando si riesce ad entrare in un gruppo di wrestler gestito da una manager che porta gli incontri in giro per il mondo, ed inoltre ogni caratteristica aumentata permette l'acquisto di punti che sviluppano altre abilità speciali legate a quella particolare caratteristica. senza contare che oltre agli incontri per lo show si devono fare gli incontro liberi, detti one fall, per permettere al proprio atleta di migliorare le mosse anche con la pratica e soprattutto per vedere quali sono le mosse che alla unga preferisce usare.
ci sono altri giochi legati allo sport, vari ad esempio sono quelli legati al calcio sia nelle vesti di giocatore che in quelle di allenatore, so di giochi legati al baschet o al tennis, e ho sentito parlare di uno legato al rugby ma non l'ho trovato e temo che sia in lingua inglese, che mi limita parecchio.
infine quelli legati alla fantascienza sono moltissimi, da quelli legati al ciberpunck come cibercity in cui devi sviluppare il tuo centro la tua rete i tuoi armati i tuoi cloni e quant'altro, che io ho lasciato perché praticamente non facevo in tempo a fare una cosa che mi attaccavano per depredarmi, all'ultima scoperta che ho fatto cioè darckpirates un gioco in cui sei un libero mercante con tendenze non proprio oneste che ogni tanto ti portano a rapinare i convogli che incontri per la tua strada e si tratta proprio di una libera scelta perché a me è già capitato tre volte senza che io abbia mai voluto attaccare nessun convoglio,
quello che mi affascina di questo gioco è la gestione della vendita delle sostanze provate durante l'esplorazione, o ancora meglio comprate su alcune basi e rivendute su altre, una cosa che mi diverte da matti e che mi affatica quanto mai vista la mia assoluta avversione ai numeri.
mi sono avvicinata a questi giochi con la scusa, "occupano poco tempo" perché le azioni richiedono tutte un certo arco di tempo per essere eseguite, ed è anche il motivo per cui al primo se ne è affiancato un secondo ed un terzo, per riempire i tempi morti.
ora mi ritrovo di solito con almeno sette schede aperte che a rotazione mi avvertono che il personaggio è pronto per la prossima azione e non riesco ad andare a dormire se non ho mandato tutti i miei personaggi al lavoro per guadagnare il denaro che il giorno dopo spenderò per aumentare armature e statistiche.
senza contare Alaunt, un gestionale in cui sono giunta a condurre sei diverse locazioni, dalla città evoluta al semplice borgo, tutte sotto la responsabilità della città principale, in cui se non mi connetto almeno una volta al giorno mi muore una marea di gente per mancanza di cibo perché è una di quelle città in cui al popolazione supera la produzione interna, il tutto di ambientazione medievale.
insomma tutto questo per dirvi... attenti a non cadere vittime anche voi del tunnel del gioco su browser.

APPROPOSITO: attenti alle opzioni Premium. quelle si pagano con soldi veri ed io le trovo al quanto scorrette perchè non tutti si possono permetere di spendere soldi per giochini stupidi, altrimenti li spenderei anche io per giochi on line estremamente più entusiasmanti.

Nessun commento:

17 Novembre giornata internazionale del Gatto Nero