lunedì 4 giugno 2012

POMODORI AL RISO SEMPLICI

oggi ho sperimentato anche un'altra ricetta sullo stile dei consigli del nutrizionista. di solito preparo dei pomodori al riso opulenti su un letto di patate al sugo.
questa volta ho voluto essere molto lite e vediamo che ve ne pare.
prendete i soliti pomodori da riso, quelli belli grossi e rossi. scappellateli e vuotateli con un cucchiaio, senza rompere la parete altrimenti poi non potete usarli come recipienti.
mettete da una parte il cappellino del pomodoro che ci servirà alla fine.
prendete l'interno e mettetelo in una terrina, passando con un frullatore o con il passino a mano, se come me non siete tra le fortunate che hanno un frullatore, in modo che tutto l'interno del pomodoro sia liquido e bello sciolto. aggiungete il quantitativo di riso che il vostro dietologo o nutrizionista vi ha dato per quel giorno quanto a pasta o riso, a me ha dato 80 gr quindi pesate 80 gr per pomodoro e mettetelo nel sugo che avete ricavato dall'interno dei pomodori. aggiungete sale pepe e basilico, aglio se vi piace o altre spezie se volete altri sapori. quindi lasciate che il riso assorba tutto il sugo a freddo, macerando da solo. 
io di solito preparo l'infuso per il riso nel pomeriggio e cucino i pomodori a cena. se ogni tanto mescolate il riso, vedrete che cresce piano piano e che si assorbe tutto il sugo e il liquido del pomodoro.
quando siete pronti per infornare, distribuire il riso all'interno dei pomodori in maniera abbastanza imparziale mi raccomando, condite ogni pomodoro con un cucchiaino da the d'olio, meglio se di oliva extra vergine, il cappellino che gli avevate tolto all'inizio e mettete tutto in forno a 200 gradi per 15 minuti. se alla fine del tempo assaggiando i chicchi vi paiono ancora duri, abbassate il forno fino a 180 e lasciate altre 15 minuti, tenendo d'occhio che non si brucino mi raccomando.
provate e poi ditemi che ne pensate. non saranno slurposi, ma a me sono venuti buoni.

Nessun commento:

17 Novembre giornata internazionale del Gatto Nero