mercoledì 23 novembre 2011

Un'altro sogno che finisce: se n'è andata Anne McCafrey

Oggi per me è un giorno tristissimo. è morta una scrittrice che amavo e che dopo aver conosciuto di persona ero giunta ad adorare.

Anne McCaffrey era nata il primo di Aprile del 1926, un giorno dopo di me, e forse anche se tanti anni ci dividevano era per questo che la sentivo tanto vicina.

Ieri si è spenta per un infarto a 85 anni.

era stata una delle grandi protagoniste della fantascienza del ventesimo secolo con oltre cento libri pubblicati, una trentina in condivisione con altre scrittrici, e creando una serie di cicli amatissimi dal pubblico, il maggiore dei quali è quello dei Cavalieri di Draghi di Pern.

era riuscita a diventare scrittrice di fantascienza a tempo pieno solo nel Sessanta, anche se prima aveva prodotto una gran quantità di altro materiale spaziando in quasi tutti gli stili. Fu il momento in cui affinando lo stile diede alle stampe il primo di una serie di libri affascinanti, "La cerca di Weyr", un libro che intanto le valse il premio Hugo, assegnato per la prima volta ad una donna, ma soprattutto aprendo così la porta a quel grande ciclo di romanzi e racconti dei "Dragonieri di Pern" che concorrerà per fama e fortuna con il ciclo di Darkover di Marion Zimmer Bradley. venne anche in questo caso creata una splendida commistione tra fantascienza e Fantasy. è il suo ciclo principale, a cui se ne affiancarono altri, ma che per primo la portò alla ribalta ed all'amore di molti dei suoi Fan.

Nel 2002 venne come ospite dell'Italcon/Deepcon a Fiuggi e li ebbi il grandissimo onore di conoscerla. per me fu una esperienza quasi mistica, conoscere una donna che stimavo e seguivo fin da bambina e che alla fine si rivelò una persona adorabile, malata già allora, ma gentile e disponibile con i suoi fan che la subbissarono di domande e complimenti. fu una di quelle esperienze che ti riempiono di una gioia immensa perchè consolidano un sogno che avevo da sempre.
le donai in quell'occasione un piccolo drago di peluche che voleva significare il mio amore per le sue opere e ne fu molto felice.

da allora ho sempre sperato che uscissero nuovi libri tradotti in italiano ma nulla giunge nelle nostre librerie da molto ed io mi limitavo a seguirne il sito.
Nel 2005 è stata nominata Grand Master dalla SFWA, un grandissimo onore per una scrittrice donna in un ambiente che anche ora ha una predominanza maschile schiacciante.


ed ora ci ha lasciato anche lei, ed a me rimane il dolcissimo ricordo del bacio che le diedi per salutarla quando partì, accompagnata da sua figlia.
una debole e fragile vecchietta che era stata una donna piena di forza ed energia, pronta a combattere per quello in cui credeva, e che ancora nascondeva una mente ricchissima e grande e che mi ha donato tantissimo.

Mi mancherai tantissimo Anne, avrei tanto voluto re incontrarti, parlare ancora con te, sapere come stava il mio draghetto e se ti aveva qualche volta ricordato quella donna che sfilò per la deepcon con il vestito da dama di Pern in tuo onore.
Buon viaggio a cavallo di uno dei tuoi draghi, spero che tu sia riuscita ad andare li, a Pern, se esiste un aldilà.




Anne MaCaffrey (1926/2011)










Nessun commento:

17 Novembre giornata internazionale del Gatto Nero