venerdì 14 ottobre 2011

oggi si parla di animali

adoro gli animali. cani e gatti, in particolare, certo, ma anche tutti gli altri animali mi piacciono, in fondo sono cresciuta praticamente in campagna, , quindi se non mi piacessero avrei avuto una infanzia al quanto sfortunata. sono cresciuta con un cane come sorella, e da allora, atri animali sono stati fedelmente al mio fianco fino agli odierni tre maiali che vivono nel mio stretto appartamento, gatti pigri e dormiglioni ma assolutamente adorabili.

proprio perché amo gli animali, penso che chi si prende la responsabilità di tenere in casa un cane o un gatto deve anche prendersi la responsabilità di pensare in tutto al suo vivere in un contesto civile ed umano (visto che gli umani sono la razza dominante).


tutto questo per dire che se qualcuno si fa il cane e lo porta a passeggio con sè deve pensare anche a sopperire ai suoi bisogni raccogliendo le sue deiezioni solide, quindi la sua cacca, e buttandola nei cassonetti, o qualora ci fossero, negli appositi bidoncini per i rifiuti igenici degli animali.

so che sembra banale a chi è civile, ma purtroppo di civili in giro pare ce ne siano ancora pochi,visto che nonostante le leggi, le multe, la vendita incondizionalta di sacchettini per i rifiuti e di portasacchettini di ogni forma e colore, le strade continuano ad essere tappezzate di piccoli o grandi cilindri marroni di varia intensità odorifica, e che se non sono ancora mummificati dal tempo rischiano di essere fedeli compagni delle nostre suole.

eppure è così chiaro quello che si dovrebbe fare. sò che non è la cosa più bella del mondo ma va fatta. in questo i padroni di gatti sono più civili: loro si devono occupare giornalmente della raccolta dei bisogni dei loro piccoli amici casalinghi, e mica le buttano in mezzo alla strada, si muniscono di sacchetto e li buttano nel bidone della spazzatura. credete che sia più facile raccattare cacche e pipì solidificate in bentonite di gatto rispetto a cacche di cane? vi ci farei provare, specie al fine settimana, perché io non so in quale strano universo, ma i miei bambini il fine settimana sembra diano festini al bagno e quando vado a scoperchiare lo scrigno il sabato,mi ritrovo un tesoro così abbondante da richiedere un sacchetto tutto suo. vi assicuro che è una vitaccia, eppure lo faccio, diligentemente e puntualmente, con loro che mi controllano per essere sicuri che venga fatto, e che vanno a usare immediatamente dopo il bango finalmente pulito, maledetti loro.

se ci si prende un cane o un gatto, ci si prende un impegno con noi stessi, con l'animale, e con la società in cui si vive, ed è un impegno che va rispettato, altrimenti è meglio che non lo si prenda.

Nessun commento:

17 Novembre giornata internazionale del Gatto Nero