giovedì 11 agosto 2011

alla linea di partenza

sono gli ultimi giorni oramai, ultimi due per la precisione.
poi cominciano le ferie, quel periodo sperato, agognato, desiderato, spasmodicamente atteso per tutto l'anno, di due settimane in estate.
e quando arrivano sembra che non vadano bene a nessuno.
chi ha avuto problemi di salute di amici, parenti, familiari divario grado ed ha passato le vacanze a preoccuparsi, sbattersi per questo o quello.
che ha speso una fortuna per andare in un paradiso che si è poi rivelato l'inferno in terra, zone solari in cui ha piovuto tutto il tempo, gite sulla neve risolte in caldi assolati senza neve a causa dell'inquinamento, viaggi con valige perse.
insomma se si ascolta chi è appena tornato dalle ferie sembra che abbia bisogno di un periodo di ferie per riprendersi dalle ferie.
un incubo.
tra due giorni tocca a me e per quest'anno non ho organizzato proprio nulla.
nessun viaggio da nessuna parte, nessun cat sitter che possa occuparsi dei pargoli e quindi nessuna possibilità di allontanarmi per più di un paio di giorni da casa, nessun viaggio già pagato quindi prezzi inavvicinabili al momento per qualsiasi destinazione.
sarà forse la prima estate che riuscirò a passare molto al mare da quando lavoro visto che siamo riusciti a scoprire che Anzio non è così malvagia come spiaggia, certo ha dei posteggi da incubo, della serie speriamo che a qualcuno rubino la macchina che si libera un posto, ma a parte questo si sta anche abbastanza bene.
e per il resto?
vedremo, abbiamo due lui tre settimane io a disposizione per decidere, fare o non fare, riposarsi e vedere.
speriamo almeno siano ricostituenti ste ferie.

Nessun commento:

17 Novembre giornata internazionale del Gatto Nero