giovedì 26 agosto 2010

CAMBIAMENTI ESTIVI

mi ero ripromessa di non scrivere sul blog in questa vacanza, anzi no. all'inizio mi ero ripromessa di scrivere tutti i giorni, poi, visto che non avevo una connessione avevo detto che non lo avrei fatto per nulla, ed invece eccomi di nuovo a venir meno ad un'altra decisione.
visto che c'ero allora ho deciso per fare alcune piccole modifiche: come vi sarete accorti ho deciso di cambiare la grafica del blog, tanto per dare una svecchiata.
oramai ha qualche annetto questo blog, anzi direi che potremmo anche dirlo anziano, per la media dei diari/blog che ho mai tenuto, e con alti e bassi non è nemmeno stato mai troppo inattivo. quindi ho deciso di fargli un regalino e gli ho messo il vestitino nuovo. una specie di promessa di rinnovamento per lui e per me? può essere, non so ancora.
le cose devono cambiare, ed il futuro che mi si prospetta è ancora incerto e nebuloso quindi non so se quello che vedo è rinnovamento o semplice sopravvivenza.
quello che è certo è che ho ancora cinque giorni di ferie di fronte a me, in cui non voglio pensare a quello che mi attende al mio rientro al lavoro, ai problemi, alle difficoltà, ai tanti intoppi e sacrifici che ci attenono dietro l'angolo.
non voglio pensare ai cambiamenti che avrò io, alle incertezze che avrà LUI, però voglio pesare alle tante possibilità che questi giorni mi stanno ballando di fronte agli occhi, al fatto che comunque c'è sempre una scappatoia, una possibile nuova strada da percorrere.
ora come ora, sono piacevolmente stesa su un letto, con la finestra aperta sulle montagne svizzere, che mi lambiscono con il loro fresco alito in una calda, anche troppo giornata svizzera, mentre attendo di andare a fare due passi per Lugano, in compagnia di LUI e di due amici cari che sono qui con noi, uno perché padrone di casa ed ospite al quanto paziente, l'altro in cerca di lavoro in questa nuova america per italiani. e le offerte ci sono, basta avere la voglia di impegnarsi e di cambiare.
vedremo.
per il momento sono qui per divertirmi e rilassarmi, poi vi racconterò quello che ho incontrato in questi quindici giorni di stacco totale di presa.
un saluto a chi mi legge ed a chi c'è capitato per caso, ci risentiremo presto, purtroppo, visto che sarà la fine delle mie vacanze.

Nessun commento:

17 Novembre giornata internazionale del Gatto Nero