martedì 22 dicembre 2009

Un buon Natale per uno solo

Forse perché mi sopporti in ogni giorno del'anno, ma ancora di più, mi sopporti in questo periodo in cui perdo la testa e torno bambina, con alti e bassi, con gioie e tristezze, con mille voglie e mille desideri.
forse perché anche se il tempo passa, e gli anni scorrono sempre più veloci uno dietro l'altro, tu rimani lo stesso, con le tue particolarità ed i tuoi sofismi, con i tuoi difetti ma anche i tuoi tanti pregi, con il tuo impegno per la nostra vita assieme.
forse perché io nonostante mi senta sempre più un rudere che attraversa il mare del tempo perdendo i pezzi lungo il cammino vicino a te riesco a sentirmi sempre come tredici anni fa, piena di voglia di fare e di creare, piena di curiosità e di idee.
forse perché sei l'unico che riesce veramente a riempire tutti gli spazzi vuoti e che, quando mi è vicino, riesce ad allontanare quel devastante senso di vuoto che a volte rischia di travolgermi.
forse per tutti questi motivi, o per altri mille diversi che non riesco ad elencare, ma anche quest'anno, sono felice che stretto a me, vicino all'albero, mentre la mezzanotte scocca e il Natale porta le sue mille promesse, magari non mantenute, ci sia tu.
Ti amo.
Buon Natale.

1 commento:

Occhi di Notte ha detto...

Mi commuovo sempre leggendo le tue parole d'amore verso la persona a te più cara al mondo. SEnto amore, sento un cuore grande.
Volevo solo dirti grazie anche per questo. Per quello che mi trasmetti.

17 Novembre giornata internazionale del Gatto Nero