venerdì 10 luglio 2009

NUOVO RISTORANTE

alcune sere fa, colti dalla voglia di passare una domenica fuori abbiamo deciso di girare fino a che non trovavamo una pizzeria ristorante che ci convincesse, ma vi assicuro che non è così facile trovare qualcosa che possa soddisfare le proprie esigenze.
alla fine sulla Tuscolana, vicino alla metro Porta furba, abbiamo visto una pizzeria che spesso avevamo intravisto ma mai veramente notato.
spinti più dalla curiosità che dalla convinzione alla fine abbiamo deciso di provare la loro cucina e siamo entrati.
si tratta della pizzeria YAM YAM, in via dei Lentuli, e la si nota per la grande insegna blu.
appena giunti siamo stati favorevolmente impressionati dalla sollecitudine dei camerieri che si sono prodigati per creare un posto per due dove tavoli non ce n'erano. il locale ha delle sale interne, disertate in estate avendo il forno a legna proprio affacciato sulla sala grande, ed un largo patio con i tavoli esterni in cui ci siamo accomodati.
purtroppo la sollecitudine è finita li.
gli ordini sono stati abbastanza rapidamente presi ma molto lentamente evasi.
l'antipasto, un misto di fritti, uno di affettati e due bruschette, è giunto con lentezza e a pezzi, ed era di una minutezza desolante: il suppli e la crocchetta si mescolavano e confondevano per dimensioni con la mozzarellina e con l'oliva ascolana.
gli affettati del resto erano i classici affettati da supermercato, e nemmeno da banco, quelli in busta per intenderci.
tra gli antipasti ed il mio secondo, avendo saltato il primo, c'è stato l'abisso, come tra gli antipasti e la pizza di LUI ma il suo abisso è durato meno del mio ,tanto che ad un certo punto ho anche chiesto se si fossero dimenticati l'ordine.
alla fine arriva il mio piatto di grigliata di pesce: due cicale, due gamberoni ed uno spiedino di gamberetti e totanini.
onestamente ho mangiato grigliate migliori comprandole al supermercato e cuocendole nel forno elettrico di casa. tra l'altro, le patatine fritte che avevo chiesto per contorno me le hanno portate con l'antipasto, il che non è stato così male almeno ho mangiato qualcosa nella lunga attesa. di olio e sale nemmeno l'ombra dopo ben due sollecitazioni, nonostante fosse stato il cameriere stesso a dirmi che li avrebbe portati subito quando mi ha servito la grigliata.
la pizza alla margherita era abbastanza insapore da non poter essere imputata di nulla.
il tutto per la modica cifra di cinquanta euro, che se si fosse mangiato bene sarebbe stata a mio avviso una cifra più che meritata, ma che in questo caso considero assolutamente buttata nel cestino.
se proprio avete voglia di pizza andate dalla pizza al taglio sotto casa, almeno sapete come la fa.
buon appetito

Ristorante bisteccheria pizzeria
YAM YAM
via dei lentuli 20/22; 00175 Roma - 06763652
non risultano i turni ne le ferie

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Ciao Kikka! ho letto dal commento sul mio blog che sei delle mie parti! un grande saluto (naturalmente rasna)! ... difficile trovare la pizzeria giusta, cioè quella in cui c'è un sostanziale equilibrio tra prezzo e gusto!(zoeal di Rasna)

manuel ha detto...

ciao Kikka..io sto in via dei quintili e francamente ci vado spesso a prendere la pizza allo Yam Yam...non è per niente male! un salutone e magari ritornaci che ci incontriamo
Lele

Anonimo ha detto...

mi trovo in forte disaccordo con quello che dice kikka, io penso che sia uno dei ristoranti dove si mangia meglio di tutta la zona!! per non parlare del rapporto qualita prezzo..ogni volta che esco sono strapieno e non pago mai piu di 20 euro a persona!!
te lo dice uno che mangia ma tanto!

17 Novembre giornata internazionale del Gatto Nero