sabato 17 maggio 2008

secondo voi?


volevo parlare di una cosa al quanto pesante oggi. voglio dare una occhiata alla nostra madre terra, Gea come la chiamano gli amici, che a quanto pare si sta scuotendo la schiena perché le pulci cominciano ad essere noiose.
oramai è qualche annetto, che si sta scuotendo, e presumo che alla fine quando si sarà fermata che ne saranno di danni da contare.
parlando dei fatti più recenti citiamo il megaterremoto in cina, di qualche giorno fa, che ha sconvolto tutto il territorio dello Sichuan con un calcolo di morti, in solo quella regione che pare essere giunto ai 29.000 senza considerare le vicine regioni del Beichuan dove un lago formatosi per il terremoto è straripato proprio oggi causando altre numerose e per il momento incalcolate vittime, ed il Qingchuan dove stanno facendo allontanare la popolazione che assomma a ben più di 12.000 persone.
non vogliamo andare così lontano? sapete che solo questo mese in Italia ci sono stai bel due terremoti nella zona sicula? e che nel mese di aprile ce ne sono stati tre di cui due a Catanzaro ed uno a Roma, e quattro a febbraio e tre a gennaio. e solo della zona italiana, com pochi danni e nessun morto, forse qualche contuso. diciamo che sono piccole scrollatine.
Differente il ciclone di Nargis, nel territorio di Rangoon, nella Birmania, dove i morti superano i 22.000 ed i dispersi sono quasi il doppio, in un territorio molto più piccolo della cina, oltretutto guidato da un gruppo politico assassino che per non perdere presa sul potere non permette l'accesso agli aiuti degli altri stati, un vero splendore.
Ma anche in questo caso da noi le cose non sono proprio linde. parliamo del ciclone Kyrill che ha spazzato nel 2007 il nord Europa causando solo 46 morti ma danni per svariati milioni di euro, sterline o quello che vi pare fra Gran Bretagna, Germania, Olanda e Francia e ha creando il caos nei trasporti. Kyrill viene è stato definito la tempesta più devastante del Nord Europa negli ultimi venti anni che fortunatamente quando è giunta sull'Italia era oramai agli sgoccioli.
O per parlare delle coste dell'Africa dove nel 2007 le inondazioni ed i cicloni che hanno colpito il sud del continente africano, hanno distrutto migliaia di ettari di coltivazioni e infrastrutture. I danni maggiori si sono registrati in Mozambico, Madagascar e Zambia.
Oppure saltando ancora di zona il ciclone del 2007 sempre che ha colpito il Bangladesh dove sotto l’onda alta cinque metri, scatenata dal ciclone, sono rimasti sommersi i paesi di Patuakhali, Barguna e Jhalakathi con morti che superano i 1100 e sfollati sull'ordine dei 65.000.
o lo tsunami del 2006 a Giava che ha fatto un po di danni, solo gli alberghi della zona di Pangandaran e le barche nei porti, e non troppi morti, , in effetti "soli" 547 morti accertati, ma che pare solo uno scherzo in confronto a quello del 2004 a Sumatra dove fece qualcosa come 220.000 di morti, ancora, dopo tanti anni non certi, e cambiò la geografia della zona, cancellando alcune isole e ridisegnandone completamente altre.
non voglio certo andare avanti all'infinito con un elenco di disastri che se si va a cercare sono certamente più di quelli che ho citato ma quello che voglio dire, insomma è che sono circa quattro anni che se si va a guardare i terremoti sono aumentati, i danni dei cicloni si sono estesi ed anche nelle zone che prima non erano soggette a questi disastri, e che quindi non sono preparate ad affrontarli, si abbattono questi eventi distruttivi.
io non sono credente, e non ci vedo un segno divino e non farò certo come ho letto in alcuni forum, cove i pentecostali dell'ultima ora, o il catechista di turno urla penitenziagite agitando il dito sul viso dei peccatori. però è vero che la nostra simpatica terra forse si è un poco scocciata e sta scuotendo le spalle.
e dopo tutto questo mi viene da pensare ai rifiuti della Campania e da riflettere: ma non sarà che siamo troppo zozzi e puzziamo e per questo si è un poco rotta?

1 commento:

Tiziano Tescaro ha detto...

Complimenti per il vostro interessante blog. Anche sul mio stò trattando un post sulla cultura del Bangladsh, vi invito a visitarlo e a lasciare un commento che sarà molto gradito. Buon pomeriggio da Tiziano

17 Novembre giornata internazionale del Gatto Nero