martedì 4 marzo 2008

Fa caldo.
un caldo ancora fuori stagione, per cui si dovrà attendere a breve la nuova ondata di freddo, ma in questi giorni fa caldo, e devo dire che un poco mi spiace.
mi piace dormire sotto il piumone, accoccolata sul mio cuscino flaffoso come fosse una bambola stretta a me, e la testa sull'altro cuscino, con Mau che spande calore come una stufa accesa e scalda lo spazio sotto le coperte come avessi la coperta termica.
mi piace sentire il fresco sul viso fuori dal letto e rintanarmi nel tepore del letto.
mi piace potermi mettere i vestiti pesanti, i maglioni grossi e caldi, i cappelli e le sciarpe.
ma anche questo inverno sta scivolando via lentamente senza aver portato il vero freddo, anche se finalmente questo inverno ha fatto un poco freddo.
ha deciso che farò un nuovo repulisti del mio armadio, eliminando la maggior parte delle cose che alla fine occupano spazio più nel mio armadio che nel mio cuore.una scelta difficile, ci sono cose che conservo gelosamente e speranzosamente da anni, dicendo tanto prima o poi mi rientreranno, tanto prima o poi dimagrisco no?
alla fine prendiamo coscienza dal nostro limite, io e la mia ciccia, accettiamo il destino che ci ha reso indivisibili ed andiamo avanti nella vita.
la cosa che un poco mi irrita sono le colleghe gentili e saccenti, che ti guardano dall'alto della loro bella insalata e ti dicono, dovresti mangiare frutta ed insalata anche tu se vuoi dimagrire, non quella roba che ti mangi, e tu li che le odi e ricordi due settimane fa, quando rompendo gli indugi e dicendo va be prima o poi passerà, ti sei mangiata la tua cofana piena di ricca, fragrante, verde insalata, con poco olio e aceto, sale pepe e null'altro, e ti ricordi ancora il delizioso sapore che aveva, come la sofferenza che ti ha causato e che ancora ti sta dando noia alla pancia, perché per te l'insalata sono dolori che si protraggono per settimane, prima di tornare alle tue patate lesse, alle zucchine ed alle carote, uniche possibili nella tua dieta povera di fibre.
che ne sanno loro della noia che si prova dopo mesi e mesi di solo questo, mentre lui si mangia quelle squisite foglie di lattuga, i bei pomodori rossi e saporiti, i ravanelli, i funghi freschi in insalata.ma eravamo partiti dal caldo.
vorrei potermi dedicare a qualche occupazione da fare all'aria aperta, avessi un terrazzo in cui farla, ora che i pomeriggi sono miti e solari, ma anche quello mi è impossibile. a questo proposito ho partecipato ad un sondaggio che chiedeva se era giusto costruire sottoterra per lasciare la terra libera di ricrearsi.
dopo aver vissuto oramai tre ani in quell'appartamento raso terra, dove non entra un raggio di sole nemmeno pagando posso affermare che no, non potrei mai vivere senza la luce nelle finestre. magari potrei lavorarci, tanto già ora sono chiusa in questo posto che di aria non ne può fare entrare quindi ... quando facevo la scuola le sale erano sotterranee e non ci pensi nemmeno quando sei al lavoro. ma a casa no: aprire le finestre, cambiare aria, sentire il venticello che passa in ogni angolo, mentre il sole scalda le mattonelle del pavimento. mi manca cosi tanto tutto questo che spero prima o poi di potermi trasferire in un ambiente più sano e solare.
bha, oggi o svagato continuamente, non riesco a fare un discorso unico, ho troppo la testa che va per cose sue. sarà il mal di testa che mi affligge da quattro giorno, con oggi, o cinque? non ricordo nemmeno più. questo mi rende al quanto incapace di concentrazione, mi fa sentire pesante e dolorante quindi la testa vaga.
eppure volevo dire che le notti diventa più difficile riposare, perché si suda, e ci si agita, e ci si da noia l'un con l'altro.
insomma in definitiva una cosa inutile vero? si mi rendo conto ora che potevo evitare di aprire un post sul caldo per dire che si dorme male.
Ma posso parlare del mio desiderio di comprarmi la wii, che mi diverte da matti, soprattutto in previsione dell'uscita sul mercato occidentale del nuovo pacchetto di intrattenimento chiamato wii fit in cui c'è una specie di piedistallo bilancia su cui tu sali per fare di tutto: boxe, sci acrobatico, yoga, ginnastica semplice, insomma una cosa che mi interesserebbe tantissimo, non fosse che il prezzo della wii non scende sotto i 249 euro mentre quelli del gioco sono previsti come 89, 99 euro e qui mi cade l'asino: quando mai ce lo potremo comprare? uffa.
va be per oggi o sproloquiato abbastanza, vi saluto e spero di tornare con qualcosa di più sensato da dire.

Nessun commento:

17 Novembre giornata internazionale del Gatto Nero